Cioccolato in allattamento

Durante il periodo dell’allattamento, si sa, alla donna è richiesto un surplus di energie e risorse per poter nutrire il piccolo.

L’alimentazione diventa importante per due aspetti: per avere le forze necessarie per allattare e per dare al lattante tutti i nutrienti necessari e non rischiare di nuocere alla sua salute.

Ad esempio cosa fare se si ha voglia di cioccolato nel periodo dell’allattamento? In passato si pensava che questo alimento fosse da eliminare del tutto dall’alimentazione delle mamme, questo perché contenendo caffeina potrebbe provocare nel neonato irritabilità ed irrequietezza.

D’altra parte, però, consumare un po’ di cioccolato fondente ogni giorno ha numerosi benefici. L’alimento essendo ricco di flavonoidi e antiossidanti, protegge dai raggi UV e dall’insorgenza di tosse, riduce il colesterolo cattivo (LDL) nel sangue e dà senso di sazietà. Un altro aspetto da non sottovalutare è la capacità del cioccolato di risollevare il morale, rende più svegli e attivi, e può migliorare la vista.

Callebaut 70,4% gocce di Cioccolato Fondente (callets) 2.5kg

Spedizione gratuita
Last update was in: Agosto 3, 2019 2:50 pm
34,99

Occorre, comunque, fare attenzione perché il cioccolato è un alimento a possibile effetto allergizzante, per questo è buona regola osservare le reazioni del piccolo; qualora compaiono sintomi come gonfiore intestinale, diarrea ed eruzioni cutanee è il caso di escluderlo dalla propria dieta e chiedere un consulto al pediatra per approfondire la situazione.

Se vi trovaste a consumare troppa caffeina al giorno, il bambino potrebbe mostrare i sintomi tipici dell’abuso di questa sostanza avendo anche problemi di insonnia.

Quindi: cioccolato sì, ma con moderazione.

Fateci sapere cosa ne pensate

Lascia un commento