Sonnolenza in gravidanza

Want create site? Find Free WordPress Themes and plugins.

Una sonnolenza “sospetta” probabilmente è uno dei primi sintomi di gravidanza che molte donne si trovano ad affrontare.

Non si tratta solo di non riuscire ad alzarsi o sentirsi perennemente stanche la mattina, ma di un bisogno di dormire che arriva anche in orari in cui, di solito, siamo abituate a essere sveglie e attive.

Questa stanchezza si manifesta soprattutto nel primo trimestre di gravidanza ed è dovuto ai livelli di progesterone che iniziano ad alzarsi e soprattutto ai cambiamenti che il corpo delle donne sta iniziando ad affrontare.

Sonnolenza in gravidanza: come comportarsi

  • Assecondare le esigenze del tuo corpo, che ha effettivamente bisogno di riposo. Interrompi il prima possibile l’attività che stai facendo e concediti un breve riposo (anche 15 minuti bastano per recuperare le energie). L’istinto molte volte ci porterebbe a “resistere”, ma così facendo aumentiamo la stanchezza e ci servirà più tempo per riprenderci.
  • Attenzione, però, a non esagerare con i pisolini. Se dormiamo troppo nel pomeriggio sarà più difficile addormentarci la sera, finendo in un circolo vizioso.
  • Riposati, davvero. Stacca da tutto, non portare con te telefonini o altri dispositivi che potrebbero essere di disturbo. Rilassati ascoltando musica o leggendo e lascia che il tuo corpo si riprenda le energie.
  • Aiuta il sonno notturno con una cena leggera e con un’attività rilassante come una tisana, un bagno caldo o una passeggiata.

Oltre a uno stato di sonnolenza potresti trovarti ad avere a che fare con la stanchezza. Anche in questo ci sono alcuni consigli per combatterla.

  • Al risveglio concediti una doccia in cui alternare acqua calda e fredda. Inizia con quella calda e man mano scendi. Ripeti almeno un paio di volte. In questo modo aiuterai la circolazione sanguigna.
  • No ai dolci ma sì alla frutta secca che è ricca di nutrienti e sali minerali che ti aiuteranno a mantenerti energica
  • Consuma tanta frutta e verdura fresca (sempre ben lavata, mi raccomando), in modo da avere un giusto apporto di nutrienti per te e per il tuo bambino.
  • Attenzione al sale nelle pietanze, ma puoi usarlo (grosso) per un bagno o un pediluvio.

Soprattutto non ignorare questa fase, potresti pentirtene quando, nel terzo trimestre, ti troverai a fare i conti con l’insonnia.

Did you find apk for android? You can find new Free Android Games and apps.

Fateci sapere cosa ne pensate

Lascia un commento